25 aprile: la “Liberazione” a Terre del Reno

Nel tardo pomeriggio del 21 Aprile 1945, il 17/21° Lancieri sfondò a Passo Segni, catturò un ponte ancora intatto e irruppe a Poggio Renatico, cogliendo gli occupanti di sorpresa. Mentre continuava il rastrellamento di Poggio Renatico, i reparti 16/5° Lancieri e del 2° Lothians avanzarono verso Bondeno.

Il 16/5° Lancieri entrò in Mirabello al mattino del 22, dopo aver neutralizzato la tenace resistenza tedesca. Il 2° Lothians raggiunse la periferia di Bondeno alle 19,30, ma non riuscì ad evitare che i Tedeschi facessero saltare il ponte sul Panaro, bloccando la loro stessa via di fuga attraverso la città.

Il giorno dopo (23 Aprile) i tre gruppi corazzati si aprirono a ventaglio in avanti: il 2° Lothians a Nord verso il Po, il 17/21° Lancieri a Sant’Agostino e il 16/5° Lancieri a Finale Emilia dove incontrarono le truppe di testa della 6a Divisione Corazzata SudAfricana (5a Armata U.S.A.) che scendevano lungo il Panaro, chiudendo in una morsa i reparti tedeschi.

Un carro armato Sherman entra a Poggio Renatico sulla strada da Bologna. 24 aprile 1945. 6a Divisione Corazzata.
Alcuni tra i tanti prigionieri tedeschi catturati durante l’avanzata verso nord all’interno del cortile del castello di Poggio Renatico. 6a Divisione Corazzata. 24 aprile 1945.
Carri armati sparano contro un caposaldo nemico in fondo alla strada durante un combattimento per le vie di Mirabello. (22 aprile 1945), 6a Divisione Corazzata.
Truppe dell’8a Armata si riparano dai cecchini nemici a Mirabello dietro alle colonne dell’attuale Banca Nazionale dell’Agricoltura. Si fece ricorso ai carri armati per affrontare le sacche di resistenza nemica. (22 aprile 1945), 6a Divisione Corazzata.
Un gruppo di prigionieri tedeschi (circa 300) passano attraverso il paese di Mirabello per raggiungere il campo di concentramento. 25 aprile 1945, 6a Divisione Corazzata.
I civili italiani si riparavano in questi rifugi sotterranei durante i combattimenti locali. 6a Divisione Corazzata. Vicinanze di Mirabello. 22 aprile 1945.

Foto tratte dalla mostra “Da Argenta al Po” del Fotocineclub “Il Pentaprisma” in occasione del 50° anniversario della Liberazione.
Si ringrazia per la gentile concessione e collaborazione Domenico Cantoni, Giuseppe Pieraccini e Giovanni Rossi.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *